Solaio Laterocemento: Tipologie

Solaio-Laterocemento

LE COMPONENTI

3.3.2_001Solaio_laterocemento_senza_cappaSOLAIO SENZA CAPPA
Molti solai sono sprovvisti di caldana superiore alle pignatte. La soletta in calcestruzzo collaborante va realizzata per ripartire i carichi ed adeguare la struttura alle norme sismiche.

SOLAI CON CAPPE SOTTILI O CAPPE NON ARMATE
Nel caso in cui il solaio presenti sopra le pignatte una rasatura di materiale di spessore ridotto o di materiale poco consistente si rende necessario realizzare l’intervento di rinforzo (piano rigido e aumento capacità portante).


3.3.2_003 Solaio_aumento_resistenza_isolanteSOLAIO CON PORTATA RIDOTTA
Nel caso di aumento dei carichi di progetto la soletta collaborante permette di aumentare il braccio delle forze interne e quindi di incrementare la resistenza a flessione della sezione.
L’aumento di resistenza è quindi proporzionale all’aumento di altezza della sezione.

TRAVETTO ESISTENTE: DIMENSIONI
La larghezza del travetto deve essere tale che il connettore abbia per tutta la sua profondità di infissione un adeguato ricoprimento laterale di calcestruzzo. Larghezza minima travetto: – 10 cm nel caso di solaio senza soletta esistente o di spessore inferiore ai 2 cm – 8 cm nel caso di solaio con soletta esistente di spessore superiore ai 2 cm Per solai con travetti di dimensioni inferiori il connettore non è utilizzabile La tecnica proposta pertanto risulta ottimale per i solai a travetti prefabbricati (tipo Bausta), mentre risulta difficilmente applicabile per solai del tipo Sap o Varese che hanno travetti in calcestruzzo di dimensioni esigue.



TRAVETTO ESISTENTE: CALCESTRUZZO

Le verifiche a flessione, a taglio e la resistenza del connettore sono dipendenti dalla resistenza a compressione del calcestruzzo esistente. La sua resistenza dovrà essere pari o superiore a Rck 20 MPa. L’intervento con connettori non è corretto nei casi di carbonatazione del calcestruzzo con successiva ossidazione dell’acciaio.

TRAVETTO ESISTENTE: ARMATURA
Le barre in acciaio inferiori costituiscono parte della struttura resistente anche per il solaio rinforzato; deve quindi essere verificata la loro resistenza. A questo scopo devono essere rilevati con attenzione diametro, quantità e tipo di acciaio. La resistenza a rottura dell’acciaio può essere determinata facilmente tramite prova presso i laboratori di prova sui materiali.


CONNETTORE CTEM
E’ il connettore utilizzato per le applicazioni più gravose; dotato di una piastra di base che si aggrappa alla soletta esistente ha le caratteristiche meccaniche più elevate.

CONNETTORE VCEM
E’ il connettore utilizzato per le applicazioni meno gravose; è costituito dalla sola vite con parte filettata per l’inserimento nel calcestruzzo.


CONNETTORE CTC MINI
Connettore espressamente studiato per connettere strati di calcestruzzo ad alte prestazioni molto sottili, per la realizzazione di solette collaboranti di spessore a partire da 20 mm.

CALCESTRUZZO
Si utilizzano normalmente calcestruzzi strutturali di classe minima C25/30 con spessore non inferiore a 4 cm. Gli impianti tecnici non possono attraversare la soletta Collaborante. Prima di eseguire il getto bagnare il solaio.


CALCESTRUZZI LEGGERI STRUTTURALI
E’ consigliato il loro utilizzo per ridurre il peso proprio del solaio rinforzato mantenendo elevate le resistenze meccaniche. Contemplato nelle NTC permette elevati vantaggi in zone sismiche. Ad esempio Leca CLS 1400-1600-1800 e Calcestruzzo Centro Storico di Laterlite.

SPESSORE INTERVENTO
E’ buona norma costruttiva che lo spessore totale del solaio rinforzato sia almeno pari ad 1/25 della sua lunghezza (es.: 500 cm luce = 20 cm altezza totale)


POSIZIONAMENTO CONNETTORE
Il numero di connettori da posizionare è determinato da un calcolo (in media risultano necessari circa 6 – 10 elementi al m2). Andranno fissati a spaziatura ravvicinata verso i muri e più distanziati al centro della trave.

PUNTELLAZIONE O TIRANTATURA
Puntellare i solai prima del nuovo getto rende l’intervento efficace al massimo; questa operazione è quasi sempre necessaria. In alternativa, nei casi di impossibilità di accedere ai vani sottostanti, vi è la possibilità di appendere il solaio tramite tiranti.


Calcestruzzo-FibrorinforzatoCLS FIBRORINFORZATI
Si utilizzano nei casi in cui sia necessario contenere lo spessore dell’intervento a 20 o 30 mm e ridurre i carichi. Solo conconnettore MINI CEM.

COLLEGAMENTO ANTISISMICO AI MURI
Qualora siano presenti solette di ripartizione non collegate alle murature o non vi sia alcuna soletta è necessario realizzarla e collegarla perimetralmente, preferibilmente in modo puntuale con barre incollate ai cordoli perimetrali a mezzo di resine.


RETE ELETTROSALDATA
A metà dello spessore della soletta va sempre posta una rete elettrosaldata di adeguate dimensioni (normalmente Ø 6 mm 20×20 cm). Non è necessario legare la rete ai connettori.

ISOLANTE
L’interposizione di un pannello di materiale isolante rigido permette di aumentare la sezione senza incrementare il peso eccessivamente. In questo modo si migliora il rinforzo. Si ottengono infatti vantaggi in termini di resistenza, rigidezza, numero di connettori e parzialmente isolamento termo-acustico.


SFONDELLAMENTO DEL LATERIZIO
I solai sottoposti a forti inflessioni possono essere soggetti ad espulsione della lastra inferiore della pignatta. Inizialmente si dovrà provvedere a mettere in sicurezza il solaio con appositi sistemi; successivamente il collegamento con una nuova soletta farà ridurre la flessibilità del solaio evitando che il problema dello sfondellamento possa presentarsi nuovamente.

Può accadere che i solai in laterocemento non siano consolidabili con i sistemi proposti. Di seguito descritto un intervento con inserimento di travi in acciaio, all’interno del solaio esistente

Impostazioni
Nome Abilitato
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Cloudflare
Per motivi di perfomance, utilizziamo Cloudflare come rete CDN. Questo salva un cookie "__cfduid" per applicare le impostazioni di sicurezza per ogni client. Questo cookie è strettamente necessario per le funzionalità di sicurezza di Cloudflare e non può essere disattivato.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.

Questo sito web utilizza i cookie
Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web.